Forse ti sorprenderà, ma l’ipnosi è una modalità di funzionamento normale del cervello. È uno stato che gli è naturale. Infatti, a volte siamo in uno stato di ipnosi senza rendercene conto… ciò avviene, ad esempio, quando un film ci assorbe completamente. Forse ti è capitato di avere l’impressione che il film sia durato pochissimo, quando invece è un’ora e mezza che lo guardi. Questo perché lo stato di ipnosi  permette di concentrarci totalmente su un solo soggetto  (e dimenticare tutto il resto).
È per questo che si è rivelata un buono strumento e imparare una lingua sotto ipnosi, grazie alla concentrazione, pare possibile. Ne vuoi sapere di più? Allora leggi a t t e n t a m e n t e (musica rillassante di sottofondo).

 

Imparare una lingua sotto ipnosi

Se pensi che parleremo di pendoli e di persone in stato di inconscienza, te lo dico subito: ti sbagli di grosso! 

 

Anatomia di un corso per imparare una lingua sotto ipnosi

Un corso di lingua sotto ipnosi assomiglia molto a un corso di lingue classico: un insegnante legge in testo, una due tre volte, poi torna sulle espressioni chiave e le nozioni di grammatica da ricordare. E poi, negli ultimi minuti, risponderà a tutte le domande che gli allievi possono avere. Allora, in cosa differisce un corso di lingua sotto ipnosi?

La differenza sta tutta negli studenti: non sono semplicemente seduti ma adagiati su una poltrona rilassante, con una musica distensiva in sottofondo o le cuffie. E quando ascoltano il corso, lo fanno in uno stato di totale distensione, di rilassamento, cioè di ipnosi. Alcuni ne approfittano anche per un sonnellino. Ma non preoccuparti,  secondo Richard Grandisson, professore ipnoterapeuta al Collège de Paris il cervello continua a registrare anche quando dorme“.

 

A che serve essere sotto ipnosi per imparare una lingua straniera?

Prima di tutto, devi sapere che non è l’ipnosi a permettere l’apprendimento ma l’insegnante (ipnoterapeuta). L’ipnosi è utilizzata solo per immergere gli studenti in uno stato di rilassamento che facilita l’apprendimento. In questo stato di distensione, in particolare, le persone riescono a lasciarsi andare: non avranno vergogna di lanciarsi e provare, o di fare errori. Saranno quindi più predisposte ad imparare.

Altro punto importante: durante le sessioni di lingua sotto ipnosi, gli studenti non sono incoscienti. Sono del tutto in sé, consapevoli di partecipare ad un corso di lingue. Anzi, nello stato di ipnosi si parla spesso di iper-coscienza o iper-vigilanza. Le persone sono focalizzate esclusivamente su quanto dice loro l’insegnante. Sono completamente focalizzate sul corso e la loro mente non perde la concentrazione pensando che bisogna comprare il pane o che domani i bambini hanno il dentista. Si concentrano solo su quello che ascoltano e domanticano tutto il resto, zero distrazioni. Ed è così che apprendono… Come?

 

Imparare una lingua sotto ipnosi

 

Ipnosi o rieducazione del campo uditivo

Gli insegnanti ipnoterapeuti, come Richard Grandisson citato prima o Pascal Dilly, psicoterapeuta, parlano raramente di ipnosi quanto piuttosto di rieducazione del campo uditivo (oppure di psicoativazione linguistica).
Infatto, a partire dai 7 anni, il nostro orecchio si irrigidisce e si blocca di fronte a tutte le tonalità che non conosce. Quindi il nostro orecchio si rifiuta di ascoltare l’inglese, il portoghese o il cinese. L’idea del corso di lingue sotto ipnosi è soprattutto quella di riabituare l’orecchio ad ascoltare nuove tonalità.  Stimolarlo affinché riesca a distinguere nuove tonalità e nuove frequenze a cui non è abituato.

A grandi linee, i professori ipnoterapeuti insegnano le lingue nello stesso modo in cui i genitori insegnano la lingua materna ai figli. Durante un corso in cui imparare una lingua sotto ipnosi, lo studente si impregna di suoni più che di parole o del loro significato.  Ciò che conta è ascoltare. Per questo l’apprendimento sotto ipnosi ha il suo cuore nell’ascolto. È solo dopo, finita la fase di lettura sotto ipnosi, che gli allievi tornano sugli elementi di grammatica o le espressioni della lingua straniera studiata (senza essere sotto ipnosi).

 

Per riassumere, l’ipnosi è solo uno strumento dell’apprendimento: ci permette di rilassarci, di eliminare i blocchi e concentrarci su un unico elemento, l’insegnante. Quindi non è l’ipnosi che ci fa imparare la lingua ma l’ascolto attento dell’insegnante. E così impariamo i suoni, le tonalità, poi le parole e lagrammtica.

Ma imparare una lingua sotto ipnosi funziona davvero?

Rispondere a questa domanda non è l’obiettivo di questo post perché non ho provato questa tecnica. Anche se sono scettica, mi sembra comunque un argomento molto interessante.
D’altra parte, stiamo lavorando ad una nuova funzione segreta che permetterà ai nostri utenti di sfruttare i momenti di relax per continuare ad apprendere e fare progressi… seguici per saperne di più!