Imparare una lingua è un viaggio. Non aspettarti di seguire un percorso dritto e liscio per il successo. Avrai momenti no e qualche volta incontrerai degli ostacoli. Per questo devi essere preparato ad affrontare alcune frustrazioni, quando le cose non vanno come vuoi, e oggi parliamo proprio di questo. Queste frustrazioni possono essere un vero problema a volte, e per alcuni studenti addirittura causa di abbandono. Quindi è importante conoscerle e anticiparle.
Ecco le lamentele più comuni dette da chi impara le lingue e che tu devi cancellare dal tuo vocabolario 🙂

frustrazioni

 

Come si diventa uno studente impavido?!

Per diventare uno studente senza timori, e soprattutto per non farti più domande semplicemente inutili e dannose, Cédric ha preparato un nuovo video in cui affronta le 5 frustrazioni più comuni e frequenti tra chi impara una lingua.  Lo puoi ascoltare qua sotto o sul nostro canale YouTube. Il video è in inglese ma puoi attivare i sottotitoli in varie lingue tramite l’icona dell’ingranaggio in basso a destra.

Non dimenticare di iscriverti al nostro canale YouTube per scoprire tutti i nostri videoconsigli.

5 frustrazioni che affronterai durante il tuo apprendimento

Ci sono frustrazioni che noi tutti affrontiamo quando impariamo una lingua. Non sei solo! Si tratta di atteggiamenti mentali di cui devi liberarti prima di diventare uno studente impavido e di successo. Vedrai che non appena ti sarai sbarazzato da quaesta zavorra, i tuoi progressi saranno più rapidi, più numerosi e più allegri!

Avere degli alti e bassi nell’apprendimento di una lingua è la norma. Succede a tutti e non si può evitare perché fa parte del processo stesso di apprendimento. Quello che puoi evitare però, è di far diventare queste normalissime frustrazioni veri problemi che ti bloccano. E visto che “se le conosci, le eviti“, andiamo a vedere quali sono e come cancellarle dal proprio vocabolario.

1. Non sto facendo progressi

Ti sei buttato e hai deciso di imparare una lingua. Ottimo proposito. Ma adesso andiamo avanti veloce a qualche mese dopo… non sei più motivato perché non ti pare di aver fatto dei veri miglioramenti.

La causa? Molto probabilmente, il tuo obiettivo era “imparare questa lingua”, ed è molto vago.  Come puoi misurare con accuratezza i tuoi progressi se non puoi confrontare le tue competenze su un obiettivo concreto?

Per questo è importante definire un obiettivo chiaro e preciso all’inizio così puoi realmente confrontare la tua situazione attuale sia con il punto iniziale che con quello finale. È  cruciale fare un passo indietro e capire quanti progressi hai fatto di quando in quando. Ma avrà molto più senso se il tuo obiettivo è  chiaramente definito.

Imparare 1000 parole in 3 mesi, ad esempio, è facile da monitorare. Parlare una lingua in 3 mesi è troppo vago.

2. Mi sembra di dimenticare sempre le cose…

Questa è una delle frustrazioni tipiche di quando inizierai a praticare e avrai a volte l’impressione di aver dimenticato un bel po’ di cose rispetto all’ultima volta che hai praticato. Ovviamente tutti abbiamo dei giorni no, a volte.
Ci saranno giorni in cui sarai bravissimo, e altri in cui ti sembrerà di non saper dire o capire niente di niente. In base al tuo umore o alla tua condizione psicofisica,  potrai avere volte in cui ti senti confuso, anche se capivi  perfettamente il tema il giorno prima.

Questo può pure accadere quando le tue sessioni di pratica non sono abbastanza regolari. La tua memoria non è
stimolata a sufficienza e avrai difficoltà a ripetere ciò che hai imparato. Focus sulla regolarità, anche se vuol dire meno lavoro. Troppo ti può far perdere la motivazione col tempo.

3. Non riesco a trovare la parola giusta quando voglio parlare

Alla fine hai trovato un’occasione per parlare dopo tutto questo tempo passato a imparare. E ti rendi conto che… non sei capace di spiccicare una parola! Quindi tutto quel lavoro era…  per niente?

La causa? Teoria e pratica sono 2 cose molto differenti. Puoi imparare tutte le parole che vuoi e praticare una lingua per ore da solo, ma se non fai pratica con una persona vera davanti a te tutto questo lavoro non conta.
È come la differenza tra leggere sul nuoto e nuotare davvero, esperienze totalmente diverse!

Se vuoi sbarazzarti di questa sensazione, devi parlare il prima possibile quando inizi a imparare una lingua. Trova un partner linguistico online e inizia piano. Man mano ti sentirai più a tuo agio perché sviluppi l’abitudine di parlare una lingua diversa.

4. I nativi non mi capiscono quando provo a parlare

Questa situazione è simile alla precedente, solo che qui non hai problemi a parlare. Invece è la persona davanti a te che ha i punti di  domanda in faccia! I nativi non ti capiscono anche se ripeti quello che dici piano.

La causa? La pronuncia è spesso trascurata quando si impara una lingua. I metodi tradizionali  non affrontano molto la cosa e tu tendi a indovinare la pronuncia leggendo invece che ascoltando. È proprio così che sviluppi cattive abitudini di pronuncia. Per questo è importante controllare la tua pronuncia delle parole confrontandola con quella di un nativo. Potresti trovare nuovi suoni che non ti sono familiari perché non esistono nella tua madrelingua.  È importante esercitarsi in questo il prima possibile nell’apprendimento.

5. La grammatica è da pazzi! Non mi entrerà mai in testa

Quindi hai deciso di approfondire la grammatica della lingua che stai studiando, hai iniziato a leggere un testo e a fare gli esercizi. Due giorni dopo, non hai capito molto di più e ti scoppia la testa. La causa: la grammatica è una delle parti più tecniche di una lingua. Siamo di nuovo in un caso di teoria vs pratica.

La grammatica è la teoria di come si parla e scrive correttamente. Però tu farai errori durante la tua pratica, tanti.
Per questo memorizzare un sacco di regole complicate non ti aiuterà all’inizio dello studio. È meglio praticare con ascolto e ripetizioni e consultare le regole della grammatica quando davvero necessario. In realtà imparerai tanta grammatica lo stesso mentre pratichi, senza nemmeno accorgertene.
Non preoccuparti troppo all’inizio se ti fa paura. Esatto, ce l’ho con te, grammatica del tedesco! Come ho detto, sto fronteggiando molte frustrazioni al momento  con la grammatica tedesca…

E tu? Stai vivendo qualche frustrazioni relativa all’apprendimento di una lingua? Parliamone nei commenti e intanto, buon apprendimento!