Una corretta pronuncia in inglese è fondamentale per comunicare,  per capire ed essere capiti. Per questo ci concentriamo tantissimo su questo aspetto e con vari mezzi. Non solo abbiamo creato un prodotto interamente focalizzato sulla pronuncia inglese come la Masterclass, ma sul nostro canale YouTube trovi tantissimi video della nostra Abbe per migliorare l’accento. E oggi approfondiamo la questione dedicandoci a un aspetto facile ma essenziale: la forma contratta in inglese.

 

forma contratta in inglese

Tutto quello che devi sapere sulla forma contratta in inglese

La forma contratta in inglese segna la differenza tra la lingua scritta e quella orale. Ma anche, e questo ci interessa molto, la differenza tra l’inglese parlato dai madrelingua e quello dei principianti. Per ridurre questa differenza, oggi la nostra prof. Abbe ci propone un video di consigli per imparare a usare al momento giusto e correttamente la forma contratta in inglese.

Il video è in inglese ma puoi sempre attivare i sottotitoli tramite l’icona a forma di ingranaggio. Puoi guardare il video qui sotto o sul nostro canale YouTube, dove ti invito caldamente a iscriverti perché ogni settimana trovi un nuovo video di consigli per le lingue!

Non scordare di iscriverti al nostro canale YouTube per scoprire tutti i nostri videoconsigli.

 

I trucchi di Abbe per usare bene la forma contratta in inglese

Avrai notato che i parlanti nativi inglesi che senti nei programmi tv e nei film non parlano quasi per niente nel modo in cui parli tu e i tuoi amici non nativi. In parte è dovuto al vocabolario, ma ha anche molto a che fare con l’uso delle contrazioni. La forma contratta in inglese è costituita da parole create da altre due parole, di solito con un apostrofo in mezzo. Si uniscono le due parole e il tuo parlato diventa molto più naturale e meno rigido. Ti faccio un esempio:

  • I do not think it is a good idea…
  • You should not jump in the pool if you cannot swim!

In quanto anglofona, io dirò:

  • I don’t think it’s a good idea…
  • You shouldn’t jump in the pool if you can’t swim!

Noti la differenza nel parlato e come la seconda versione scorre molto più naturalmente? Anche altre lingue hanno una forma contratta ma di solito sono obbligatorie, come tra preposizioni e articoli in molte lingue romanze. Quasi ogni forma contratta in inglese è opzionale, tranne che per “o’clock.”

Quindi in inglese è perfettamente accettabile usare sia “it is” che “it’s”, e usare uno invece dell’altro non cambia il significato. L’unica cosa che potrebbe cambiare è il registro cioè il tono percepito del tuo discorso o scritto. Come regola generale, dovresti evitare la maggior parte delle forme contratte nello scritto, soprattutto in contesti formali, ma dovresti assolutamente cercare di adottare la forma contratta in inglese più comune quando parli.

Esempi più usati di forma contratta in inglese

Alcune delle contrazioni più usate sono:

  • La forma contratta in inglese di “it is” in “it’s“. Nessun problema per lo scritto, è usatissima.
  • I am, you are, he/she is, we are, they are” diventano “I’m, you’re, he’s, she’s, we’re, they’re
  • cannot” diventa “can’t” : questa in particolare renderà il tuo parlato molto meno formale e molto più simile a quello di un nativo
  • Do not” et “does not” diventano “don’t” et “doesn’t
  • I, you, he/she, we, they would” diventano  I’d, you’d, she’d, he’d, we’d, they’d

E i bonus!

Adesso ho qualche forma contratta in inglese come bonus per te.

  1. Primo, going to diventa gonna, want to diventa wanna e got to diventa gotta. Queste le devi proprio evitare nella scrittura, ma se ti senti più a tuo agio quando parli inglese e inizi a parlare un po’ più veloce, appariranno in modo naturale nel tuo parlato.
  2. Il mio secondo bonus per te è you all diventa y’all. Questa forma contratta in inglese è un po’ buffa ed è usata principalmente nel sud degli Stati Uniti per riferirsi a un gruppo di persone. Probabilmente l’hai sentita in film, serie tv e canzoni, ma pensaci bene prima di aggiungerla al tuo vocabolario soprattutto se hai preso un accento British!

Come si crea una forma contratta in inglese?

Come avrai notato da questi esempi, le forme contratte sono di solito formate eliminando una o due lettere da una parola e sostituendole con un apostrofo. Se quando scrivi non ricordi dove va l’apostrofo, pensa alle due parole originali e quali lettere mancano: là potrai mettere il tuo apostrofo. La forma contratta in inglese è super facile da formare e super facile da usare, devi solo entrare nell’abitudine di usarle. E per esercitarti, niente di meglio che delle conversazioni con dei madrelingua!

Oppure, puoi provare l’ultimo nato in casa MosaLingua, MosaSeries : The Man With No Name. Una storia originale registrata in inglese e creata dal nostro team di esperti con l’aiuto di una scrittrice per aiutarti a sviluppare la tua comprensione orale dell’inglese. Da scoprire subito!  See ya! Un’altra forma contratta in inglese 😉 Non ci fermiamo mai.

mosaseries