Per quanto riguarda i cv o le lettere di motivazione, o semplicemente le candidature, ogni paese ha il suo modo di fare. Quindi se vuoi candidarti per un lavoro in Spagna (o in America Latina), è meglio non tradurre il tuo cv parola per parola. Oggi poniamo attenzione sulle buone pratiche per scrivere un curriculum spagnolo, e ti diamo delle indicazioni sul vocabolario chiave per imparare lo spagnolo professionale. Al termine trovi anche un esempio di cv spagnolo da usare o adattare.

 

curriculum spagnolo

Struttura del curriculum spagnolo

Il curriculum spagnolo è abbastanza simile al cv italiano. Ovviamente ci sono delle specifiche, che vedremo insieme nell’articolo, ma la sua struttura generale è come quella di un curriculum vitae in italiano. Infatti, sia in spagnolo che in italiano, è consigliato rimanere nella lunghezza di una pagina. Quindi puoi strutturare il tuo curriculum spagnolo in questo modo:

  1. Datos personales, generales o de contacto = sono le tue informazioni personali. Ovviamente il tuo cv spagnolo deve contenere nome, cognome, data di nascita e non dimenticare i contatti (la mail professionale, il numero di telefono con il prefisso del paese, il sito personale o il profilo sui social come LinkedIn o il tuo indirizzo)
  2. Objetivo, resumen o perfil (dettagli in basso) = una frase o due per riassumere la tua candidatura
  3. Experiencia laboral = la tua esperienza professionale con data, nome dell’azienda e posizione occupata. Puoi anche descrivere in poche parole i tuoi compiti o competenze principali
  4. Formación académica / Estudios / Formación = la formazione universitaria o accademica (la laurea o il livello di studi)
  5. Idiomas = le lingue che parli e il tuo livello. Puoi usare il CECRL (scala di riferimento europea) per definire il tuo livello (A1, A2, B1, B2…) o dare un’indicazione generale: nivel básico, nivel intermedio, nivel avanzado, bilingüe
  6. Informatica = le tue competenze informatiche (se servono). Puoi indicare i nomi dei software che usi e il tuo livello (nivel usuario = principiante, nivel usuario avanzado = avanzato, nivel profesional o nivel experto)
  7. Actividades extracurriculares = si tratta di tutte le attività extra professionali, i tuoi hobby, gli sport, il volontariato ecc
  8. Diverso = puoi aggiungere una parte “bonus” parlando di un altro aspetto che ti sembra importante, come le tue qualità. Puoi scrivere qui eventuali viaggi o soggiorni linguistici (specialmente se nei paesi ispanofoni)
  9. Referencias = le persone (vecchi colleghi, responsabili o clienti) che possono essere contattati per dare referenze su di te.

Da sapere

Cosa va messo più in evidenza, gli studi o il lavoro? Dipende dalla tua esperienza. Come in italiano, se l’esperienza professionale è limitata allora è consigliabile sottolineare i tuoi studi e le materie principali. Se invece la tua esperienza di lavoro pregressa è molto vicina alla posizione per cui ti stai candidando, allora metti questa in risalto. Anche se hai una sola esperienza, ma è legata al 100% con la posizione, non esitare a metterla ben in vista.

Foto sì o foto no? Decidi tu. Non è obbligatorio. Però, se decidi di mettere la foto sul tuo curriculum spagnolo, scegli una foto professionale, ben centrata e di qualità, con un bel sorriso e l’aria sicura!

Quali sono le specifiche del curriculum spagnolo?

CV spagnolo e italiano si assomigliano ma non sono identici. Ecco delle caratteristiche del curriculum spagnolo da tenere in considerazione.

1. Mettere in risalto le tue qualità extra professionali

I recruiter in Spagna apprezzano soprattutto le esperienze e le attività extra-professionali (volontariato, sport, passioni…) e tutte le competenze personali pertinenti con il contesto della candidatura. Permettono di definire “chi sei” e possono anche avere dei legami con la posizione.

2. Definire un obiettivo o riassumere il tuo profilo

Anche se non è obbligatorio, in un curriculum spagnolo viene apprezzato che si aggiunga un objetivo, cioè l’obiettivo personale, il motivo per cui ti candidi per il lavoro, le tue qualità principali o un rapido riassunto del tuo profilo (perfil o resumen). Bastano due righe massimo sul profilo, e che sia collegato ovviamente alla posizione.

3. Dare delle referencias 

Le referencias sono le referenze. Sono importanti soprattutto se hai già lavorato in un’azienda internazionale o sei stato già operativo nell’ambito di riferimento della candidatura.

Il vocabolario da conoscere

  • Il CV si dice Currículum oppure CV español (in alcuni paesi dell’America Latina si usa l’espressione hoja de vida)
  • Lettera di motivazione = carta de presentación 
  • Esperienza professionale = experiencia laboral 
  • Stage = práctica profesional
  • Competenze o compiti su cui hai già lavorato, pertinenti per la posizione  = tareas relevantes para el puesto
  • Successi professionali = logros más relevantes 

Per tutto quello che riguarda la “formación académica” = formazione accademica o universitaria

  • Diploma = Certificado de estudios
  • Diploma = Bachillerato
  • Indirizzi tecnici = Técnico Superior, Grado superior
  • Laurea  = Grado universitario
  • Master  = Máster
  • Dottorato = Doctorado
  • Scuole secondarie = secundaria
  • Scuole preparatorie = clases preparatorias

Esempio di Curriculum spagnolo

modèle de cv espagnol

 

 

Per finire, non dimenticare che la persona cui scriverai riceverà decine o centinaia di candidature. Cerca quindi di ricavarti un tuo spazio, di creare qualcosa di originale o almeno personale. Ricorda però che il tuo cv deve comunque essere leggibile e chiaro (e non scritto a mano). Usa un font neutro e caratteri di grandezza leggibile. Usa bene lo spazio del foglio, creando varie sezioni titolate.

 

Per approfondire ti consigliamo anche questi articoli