Qualche tempo fa, ti abbiamo proposto un articolo di confronto Duolingo MosaLingua. Oggi torniamo sull’argomento e continuiamo a cercare l’app migliore per imparare le lingue, stavolta focalizzandoci su Babbel e MosaLingua (ovviamente). Quali sono le differenze tra queste due note app per imparare le lingue? È quello che vedremo oggi insieme.

Babbel è un’app molto popolare, un’alternativa a Duolingo che sicuramente conosci. Molti di voi ci hanno detto di utilizzarla, contemporaneamente a MosaLingua, per l’apprendimento di una nuova lingua. Vediamo nel dettaglio i punti negativi e quelli positivi di questa app e confrontiamoli con le app MosaLingua.

app migliore per imparare le lingue

 

Il confronto MosaLingua / Babbel: che differenze ci sono?

Lo scopo del nostro articolo non è parlare male di Babbel. Infatti, sottolineeremo i punti positivi di questa app insieme a quelli negativi, facendo lo stesso con le app MosaLingua per capire da questo confronto se MosaLingua è un’alternativa a Babbel.  E ti daremo informazioni obiettive, chiaramente, per decidere in autonomia.

 

Babbel, i punti positivi

  • Babbel ti dà la possibilità di affrontare varie tematiche. Lo sport, gli animali, il corpo… Puoi scegliere il campo lessicale che ti serve imparare. Accedere ai contenuti è facile, basta cliccare direttamente sul catalogo proposto da Babbel. Usare l’app è semplice e il vocabolario è facilmente accessibile.
  • Babbel integra dei dialoghi nei quali ritrovi questo vocabolario: si tratta di dialoghi relativamente simpatici, non troppo formali, con discorsi della vita quotidiana. Quindi dialoghi che potrai riusare facilmente e con naturalezza per comunicare nella vita di tutti i giorni.
  • Questa app offre un buon metodo per imparare la grammatica. Infatti, prima impari un insieme di frasi poi l’app ti dà la lezione di grammatica associata.  L’app propone anche degli esercizi per testare le tue conoscenze.
  • Infine, ultimo punto positivo da sottolineare è l’interfaccia d’uso. Babbel è un’app piacevole. Come su Duolingo, l’accento qui è posto sull’ergonomia e la facilità di navigazione.

 

Babbel, i punti negativi

  • Sfortunatamente, se Babbel ti permette tranquillamente di imparare il vocabolario, non ti permette di rivederlo in modo efficace. L’app propone un review manager: un’interfaccia su cui trovi tutte le parole e le frasi apprese in precedenza. Qui puoi decidere quali termini ripassare e come (orale, scritto, con  flashcard). Ma l’app ti dà solo accesso alle revisioni. Non ti dice quando devi ripassare. Tocca a te essere super motivato per ripassare, quando hai tempo, tutte le carte imparate. Quindi, anche se apprendi parole del vocabolario, niente ti garantisce che le saprai ancora tra 1 anno, se non avrai preso la decisione di ripassarle.
  • Anche se con Babbel puoi imparare il lessico di più aree tematiche, sembrerebbe che l’app non ti dà la possibilità di imparare queste aree in profondità. Il contenuto di ogni area non pare molto ricco.  Ci sono tanti temi, vero, ma poche frasi o poche parole per ogni tema. Quindi sembrerebbe un’app più adatta a chi inizia ad apprendere la lingua e vuole avere delle nozioni di base. Approfondire è più difficile, e dovresti usare un’altra app.
  • Molti esercizi di apprendimento proposti sono troppo semplici. Ti danno quindi una falsa sensazione di progredire. Hai l’impressione di rispondere correttamente, di fare progressi, di essere motivato. Questi esercizi sono fatti per spingerti a continuare ma senza un vero interesse nei tuoi progressi. Ribadisco che l’app, anche grazie al suo aspetto ludico accessibile, può essere un buono strumento per i principianti. Ma se vuoi approfondire le tue conoscenze, rischi di rimanere bloccato.
    D’altra parte, su Babbel sei anche meno libero di navigare come vuoi tu tra tutte le aree tematiche, o di saltare le attività che non ti interessano. La cosa può essere fastidiosa se il livello proposto non corrisponde a quello che ti serve.
  • Ultimo aspetto negativo: il prezzo e il sistema di abbonamento, due caratteristiche che si ritrovano frequentemente nei commenti negativi dell’app. Ma torneremo su questo punto più avanti nell’articolo. 

 

MosaLingua, i punti positivi

 

Prendre en main MosaLingua, meilleure application pour apprendre une langue

MosaLingua, un’app alternativa a Babbel 

 

Abbiamo già fatto una panoramica dei punti positivi e negativi della nostra app per imparare una lingua, MosaLingua, nel precedente articolo di confronto. Ma adesso te la presentiamo come alternativa a Babbel.

  • Il metodo di apprendimento usato nelle app MosaLingua per molti dei nostri utenti è il motivo del nostro successo (che a marzo 2021 equivale a +11 milioni di utenti!). Infatti, la nostra priorità è farvi apprendere il vocabolario (quale altro potrebbe essere, se vuoi diventare l’app migliore per imparare le lingue? 🙂 ) grazie ad un metodo efficace e testato scientificamente: MosaLearning.
    Così, e grazie al sistema di ripetizione dilazionata, la nostra app ti avvisa quando devi ripassare una certa parola. Cioè, quando sei sul punto di dimenticarla. Il fatto di ripassare al momento giusto e con regolarità ti permette, man mano che revisioni, di integrare le parole nella tua memoria. Babbel ti fa accedere al vocabolario appreso attraverso il review manager  ma non ti dice quando imparare nel modo più ottimale.  In MosaLingua, l’accento è davvero sull’apprendimento, o meglio sulla memorizzazione a lungo termine delle parole e frasi per comunicare in una lingua straniera.
  • Ti proponiamo un’ampia gamma di vocabolario, termini della vita di tutti i giorni (come le slangs word) o parole più formali. Ci sono varie categorie e sotto-categorie in base ai tuoi obiettivi. E questa ricchezza lessicale è disponibile in tutte le nostre lingue.
  • Inoltre, questa ricchezza di vocabolario è anche messa in scena in dialoghi che rappresentano scena di vita quotidiana o di viaggio. Così non solo impari le parole e le frasi ma apprendi anche il modo migliore per usarle. Impari infatti il contesto in cui devi usarle. Un aspetto altrettanto importante! Tutto quello che impari puoi usarlo davvero in tempi brevi.
  • La nostra app si può usare anche offline, senza connessione internet. Tutti i contenuti a tua disposizione possono essere consultati, imparati e ripassati anche se non sei connesso.  Con Babbel, puoi scaricare i contenuti per trovarli quando sei offline. Con MosaLingua, tutti i contenuti sono subito e sempre disponibili offline. Puoi rivedere e imparare quando vuoi.

 

MosaLingua, i punti negativi

Prima di parlare dell’app migliore per imparare le lingue, è bene essere trasparenti e indicare anche gli aspetti negativi di MosaLingua.

  • Ci focalizziamo sul tuo apprendimento di parole e frasi più comuni e più frequentemente usate. Quindi per noi l’apprendimento della grammatica è secondario. Prima impari delle frasi già pronte per cavartela nella lingua, poi puoi riflettere sulla sua costruzione da un punto di vista grammaticale. E quindi solo più avanti ti proponiamo brevi lezioni di grammatica in ognuna delle nostre app per imparare le lingue. Non dedichiamo molto tempo alla grammatica, con esercizi per testare le tue conoscenze come fa Babbel ad esempio. Ma ci teniamo ché la grammatica sia integrata man mano che impari le frasi e il contenuto indispensabile per comunicare nella lingua.

Ultimamente abbiamo fatto un sondaggio e abbiamo capito che vi piacerebbe avere delle lezioni di grammatica.  Sappi che stiamo lavorando su questo aspetto, in particolare sul nostro canale YouTube. Qui sotto puoi scoprire la prima lezione di grammatica MosaLingua su YouTube.

Iscriviti al nostro canale YouTube per non perdere le nostre lezioni di grammatica

 

  • Per finire, è vero che MosaLingua è meno carino, di sicuro meno “fun” rispetto a Babbel o Duolingo. Abbiamo già lavorato su questi punti e speriamo di migliorare continuamente l’esperienza d’uso dei nostri utenti. Ma sappi che il nostro obiettivo principale rimane sempre l’apprendimento delle lingue e l’efficacia del metodo di apprendimento. Il nostro obiettivo è farti passare meno tempo possibile sulla nostra app, incitandoti a mettere in pratica quello che impari con le nostre app nella vita quotidiana. Vogliamo che tu possa approfittare al massimo della lingua e praticarla il più possibile (e quindi, alla fine, usare meno la nostra app).

 

Il punto di vista del portafoglio: quanto valgono MosaLingua e Babbel?

Prima di un rapido riassunto per definire l’app migliore per imparare le lingue, mi sembra importante tornare su un punto cardine del confronto: il prezzo. Nonostante il prezzo abbia poco a che fare col fatto che una o l’altra siano “l’app migliore per imparare le lingue”, è un elemento che valuterai nella tua decisione.

Con MosaLingua, hai vari tipi di app. C’è una versione gratuita (su Google Play e su iTunes) e una versione Premium in abbonamento che ti dà accesso anche a MosaLingua Web, la nostra piattaforma desktop. Abbiamo una formula mensile e una annuale, entrambe senza impegno al contrario di Babbel che ti vincola per un tot di mesi.

Babbel infatti ti propone di sottoscrivere un abbonamento che paghi ogni mese per 3/6/12 mesi. Il prezzo di questo abbonamento mensile varia in base alla durata dell’iscrizione.

 

Tabella riassuntiva: qual è l’app migliore per imparare le lingue?

app migliore per imparare le lingue: MosaLingua VS Babbel

 

Conclusione: qual è l’app migliore per imparare le lingue?
A te la scelta!

Secondo noi è interessante usare Duolingo come alternativa a MosaLingua: queste due app sono complementari e può essere utile al tuo apprendimento provare entrambe. Invece, nel caso di Babbel, si tratta di app simili e non necessariamente complementari.

MosaLingua si focalizza sul vocabolario che impari e memorizzi, per usarlo il più rapidamente possibile così da cavartela presto a parlare la lingua. Un elemento importante, secondo noi, per definire qual è l’app migliore per imparare le lingue, no? D’altra parte, come detto prima, per noi conta anche lavorare sulle tecniche di memorizzazione usate. Infine, per noi è importante che tu ti diverta: preferiamo farti stare solo 10 minuti al giorno su MosaLingua, e passare invece più tempo possibile a parlare con un corrispondente straniero o guardare un film in versione originale per migliorare tutte le competenze!  Tutti questi motivi secondo noi rendono MosaLingua l’app migliore per imparare le lingue. Ma qui potremmo essere un po’ soggettivi nella decisione 😉 Per questo ti abbiamo fornito tutti i dati per scegliere da te l’app migliore per imparare le lingue…