Quando s’impara una lingua straniera, una delle difficoltà consiste nel riprodurne correttamente i suoni. Visto che non abbiamo una buona nomea per quanto riguarda il nostro accento italiano, migliorare la pronuncia diventa una necessità per farsi capire. Acquisire una corretta pronuncia, quale che sia la lingua che studi, non è affatto difficile, basta avere l’approccio giusto e mettere in pratica i nostri trucchi e consigli.

In questo articolo ti spieghiamo come migliorare la pronuncia in generale, dandoti risorse e materiali declinabili in tutte le lingue. Se sei particolarmente interessato all’inglese, però, ti consiglio di sfruttare la nostra . Ci troverai tantissimo materiale sull’inglese parlato, l’accento e come capire e farsi capire senza stress.

E se vuoi davvero padroneggiare l’inglese fino a un livello madrelingua, abbiamo sviluppato la Masterclass Speak English with Confidence che fa proprio al caso tuo, e ti darà tutti gli strumenti per migliorare la pronuncia fino a parlare in modo fluido e con sicurezza.

Aggiornato il 30/10/2017

migliorare la pronuncia

Per iniziare a migliorare la pronuncia, sfatiamo qualche luogo comune!

1. La tua pronuncia non deve essere perfetta

Il tuo obiettivo, per migliorare la pronuncia, deve essere riprodurre correttamente i suoni, in modo che gli altri possano capirti. Non farne un’ossessione, soprattutto all’inizio, e vedrai che pian piano noterai i progressi! Puoi raggiungere la corretta pronuncia anche mantenendo un accento. Non investire troppe energie cercando di nasconderlo. Puoi riprodurre correttamente i suoni di una lingua anche se mantieni l’intonazione e le caratteristiche della tua madrelingua. Nessuno pretende, ad esempio, che tu parli inglese con un accento british come Hugh Grant. L’importante è farti capire!

 

2. L’accento italiano non è un freno alla comprensione

Anche quando è molto marcato, il nostro accento non blocca quasi mai la comprensione, anzi spesso attira l’interesse dei nostri interlocutori che lo considerano simpatico e grazioso. L’importante è non esagerare e non diventare incomprensibili.

3. Non si può di avere una pronuncia perfetta da subito

Apprendere una lingua e migliorare la pronuncia richiede un po’ di tempo e di pazienza: con regolarità e un pizzico di impegno i risultati, anche se non immediati, arriveranno.

4. Non esistono persone negate per le lingue

Non autoconvincerti che non sei portato per le lingue: è davvero un errore credere che, a causa di qualche difficoltà di pronuncia, tu non possa riuscire a parlare una lingua straniera. È vero, siamo tutti diversi e alcuni hanno maggiore predisposizione per imitare suoni diversi da quelli della propria lingua, ma tutti possono riuscirci con un minimo d’impegno.

pronuncia inglese

5. Le regole d’oro per ottenere una buona pronuncia

Ora passiamo alle regole d’oro per migliorare la pronuncia. Ho avuto l’opportunità di mettere in pratica questi consigli e posso testimoniarne la grande efficacia.

Regola 1. Esporsi molto e spesso alla lingua che si vuole imparare

Ascolta regolarmente materiale in lingua originale. Sfrutta le enormi possibilità offerte da internet ascoltando podcast e notizie alla radio, guardando le Web TV o i video su Youtube, Daily Motion e gli altri siti di video-sharing. Stabilisci una routine, ad esempio 5-10 minuti al giorno di ascolto. Migliorerai pian piano senza rendertene conto (è tramite questo ascolto passivo ed intenso che i bambini imparano la propria lingua madre).

Regola 2. Concentrarsi attivamente sulla pronuncia dei suoni diversi dalla propria lingua

Forvo pour améliorer sa prononciationPer ogni lingua, troverai suoni simili all’italiano, molto semplici da riprodurre, e altri un po’ più ostici.
Individua i suoni più difficili ed esercitati a riprodurli. Ad esempio, per la pronuncia spagnola la “c” nella parola “cerca” = vicino, in francese le nasali come ain nella parola “pain” = pane, in inglese il suono “th” come in “therefore” = perciò. Usa i vocabolari interattivi o meglio il sito forvo.com che ti propone la pronuncia di tutte le maggiori lingue. Ascolta la pronuncia corretta e ripeti ad alta voce. Anche nelle app MosaLingua trovi la pronuncia di tutte le parole.

Regola 3. Trova delle analogie

In ogni lingua potrai trovare suoni simili a quelli dell’italiano. Usa le analogie per aiutarti, vedrai che ti verrà più facile. Ad es. “ll” in spagnolo è come “gl” in italiano (la cebolla = la cipolla), il suono ß in tedesco si pronuncia come una doppia s nella parola “Straße” = strada, etc.

Regola 4. All’inizio parla piano esagerando i suoni

Durante la prima fase, parla lentamente ed esagera i suoni per scandirli meglio prestando particolare attenzione alla pronuncia. In inglese per es., fai sentire le due i di “sheep” = pecora, che rendono questa parola diversa da ship = nave; in francese esagera la pronuncia della “u” chiusa di “debut” = inizio, rispetto alla u aperta e simile a quella italiana di “débout” = in piedi.

Regola 5. Praticare poco ma con regolarità

È il vero segreto del successo quando si parla di lingue straniere: invece di dedicare un’ora intera alla pronuncia solo una volta ogni tanto, pianifica brevi sessioni di studio di 15 minuti, se possibile ogni giorno. In poco tempo, farai dei passi da gigante.

Regola 6. Gioca ad imitare i suoni pronunciati dai madrelingua

Ascolta la pronuncia dei nativi e divertiti ad imitare il loro modo di parlare e pronunciare una parola o frase. Se ami il cinema, gioca a ripetere le frasi pronunciate dai tuoi attori preferiti memorizzando una frase. Canta le canzoni mentre le ascolti, cercando di riprodurre i suoni dei tuoi artisti preferiti (leggi la nostra lista dei migliori siti per imparare le lingue con la musica). Nonostante le prime difficoltà, sarà molto divertente e migliorerai senza nemmeno farci caso.

Regola 7. Leggi a voce alta

Leggi articoli o libri in lingua originale e ogni tanto prova a leggere ad alta voce per esercitarti e ascoltare la tua pronuncia. Ti permetterà di individuare i suoni che ti creano maggiori difficoltà e di praticare la lingua.

Les bon outils et la bonne méthode sont nécessaires pour apprendre l'arabe rapidement
Comincia subito!

Regola 8. Impara gli errori tipici degli italiani per imparare ad evitarli

In francese noi italiani tendiamo a non fare differenza tra il suono “u” e “ou”, in inglese molti non pronunciano l'”h” perché in italiano è muta (ma se vuoi approfondire gli errori per l’inglese, leggi qui), in spagnolo non pronunciamo la “v” in modo corretto (come la nostra “b” in castigliano) ed in tedesco molti italiani provano difficoltà con la “ü”. Una volta trovati questi errori, sarà più facile per te lavorarci sopra per migliorare.

Regola 9. Usare i siti di scambio linguistico per parlare gratuitamente con i madrelingua

Il nostro articolo I migliori siti di scambio linguistico per praticare gratis le lingue su internet ti aiuterà a usare gli strumenti presenti online per parlare con madrelingua che potranno correggere i tuoi errori ed aiutarti in cambio dello stesso aiuto in italiano (scommetto che non hai difficoltà con la nostra lingua ;).

Facci sapere se sei riuscito a mettere in pratica tutti i nostri consigli per migliorare la pronuncia e che progressi hai fatto lasciando un commento qui sotto.