Hello! Non possiamo quasi evitare di imparare inglese perché è la lingua tra le più parlate nel mondo. Tra film, musica e le parole entrate anche nel lessico italiano quotidiano (manager, business, playlist, etc.), siamo circondati dall’inglese 🙂 Quello che sentiamo però è per lo più l’inglese americano mentre a scuola si privilegia quello british. Ma qual è l’accento inglese che dovremmo scegliere? Vediamolo insieme.

 

accento inglese

 

Differenza tra l’accento inglese british e l’accento americano

Attenzione, ci sono tanti tipi di accento inglese. Tra Galles, Australia, Sudafrica o India, è facile perdersi! Inoltre, l’inglese è la lingua ufficiale di molti paesi in cui la madrelingua degli abitanti è un’altra. Però noi in Italia sentiamo principalmente due tipi di accento: l’accento inglese britannico e l’accento americano. Che differenze ci sono?

L’accento britannico

La cosa essenziale da sapere è che anche per l’accento britannico non esiste una sola versione: sono vari. Quello che di solito si intende per “accento inglese” in realtà è la Received Pronunciation, che corrisponde più o meno all’accento di Londra, quello della Regina per intenderci. È questo che si impara a scuola più spesso.

Ma gli accenti nel Regno Unito sono una miriade, esattamente come i nostri dialetti. E non sempre è facile capirli… Infatti, ad esempio, l’accento di Liverpool è molto diverso da quello gallese o da quello di Inverness (in Scozia). E anche per gli anglofoni locali la comprensione si fa difficile, se non si è abituati a quel certo accento inglese.

Quindi, per riassumere, l’accento inglese britannico in realtà comprende vari accenti diversi. Guarda ad esempio il video qui sotto in cui Siobhan Thompson parla usando ben 17 accenti british diversi!

 

L’accento americano

Per cominciare, quando diciamo accento americano intendiamo l’accento di base degli Stati Uniti (solitamente del Midwest. Si tratta dell’accento inglese usato più di frequente, in particolare nel cinema e nella musica. Rispetto a all’inglese britannico, l’americano ha molto più spazio a livello internazionale perché la maggior parte degli scambi (comunicativi, culturali e commerciali) si fanno su questa base.

Ovviamente ci sono delle differenze tra l’accento californiano e quello di New York, o tra il Nord e il Sud degli States ma sono tutti molto facili da capire anche per le orecchie dei principianti. Ovvero, un italiano che impara l’inglese americano del Midwest avrà una certa facilità anche a capire chi viene da Boston o da San Francisco.

Poiché le immagini parlano più delle parole, ecco un video che ti fa vedere la differenza di pronuncia tra britannici (accento londinese) e americani 🙂

 

Come scegliere l’accento inglese “giusto”?

Nel nostro video invece, che trovi anche sul canale YouTube MosaLingua,  la nostra prof di inglese Abbe ti spiega i pro e i contro di queste due varianti per aiutarti a scegliere l’accento inglese più adatto a te. Il video è in inglese ma puoi attivare i sottotitoli o rallentare la velocità, tutto tramite l’icona a forma id ingranaggio.

 

Non dimenticarti di iscriverti al nostro canale per altri trucchi e consigli sulle lingue

 

Perché scegliere l’accento americano?

Come dice Abbe nel video, qui in MosaLingua abbiamo una leggera preferenza per l’accento inglese americano. Ci sembra più naturale e più utile. Perché?

  • Come già spiegato, l’inglese americano è quello che ascolti più spesso. Siamo ampiamente esposti a questa variante di accento inglese attraverso film, serie tv e musica. Senza rendercene conto ascoltiamo e abbiamo a che fare molto più con l’accento americano che con quello british.
  • È molto più “facile” parlare con una persona americana che con una britannica, semplicemente perché gli americani sono di più! Infatti negli Stati Uniti ci sono più di 329 milioni di persone* mentre nel Regno Unito sono 67 milioni**. 
  • Ultimo motivo, e non il meno importante, per un italiano è molto più facile capire un americano, quale che sia lo stato di origine. Non si può dire lo stesso con gli accenti britannici. L’accento scozzese è totalmente diverso dal gallese tanto che sono entrambi quasi incomprensibili per chi ha imparato l’accento londinese.

Però, se il british accent ti piace proprio, libero di impararlo! Se hai in programma viaggi o trasferimenti in Inghilterra, ovviamente l’accento inglese britannico ti sarà molto più utile. Puoi esercitare la pronuncia guardando film e serie tv british o facendo scambi linguistici con un partner o un tutor britannico.

Tieni però anche in considerazione che ci sono anche parole che hanno un significato diverso in inglese americano o in inglese britannico. Ad esempio, un americano dirà an elevator mentre per un inglese è a lift se parlano di un ascensore. Ancora più tricky, a rubber che esiste in entrambe le lingue, solo che in inglese britannico significa “un preservativo” mentre in americano è “una gomma”. Quindi scegliere è importante: l’obiettivo dell’apprendimento linguistico è farsi capire da più persone, no?

Un altro aspetto importante in entrambi i casi è curare molto la pronuncia. Ci teniamo talmente tanto che trovi molti materiali gratuiti sul sito, a partire dalla nostra Guida completa alla Pronuncia Inglese.

 

Come imparare l’accento americano?

Per imparare l’accento inglese americano devi soprattutto fare tanto ascolto, cosa oggi piuttosto facile vista la moltitudine di risorse a nostra disposizione online. Poi fai più pratica che puoi: ascolta, imita, parla, e il più è fatto! E tieni a mente quali sono gli errori di pronuncia che noi italiani facciamo più spesso 😉

Una cosa a cui teniamo molto è che l’apprendimenti rimanga sempre divertente, perché se ti annoi mentre impari la motivazione calerà presto e il rischio di abbandonare sarà alto. Invece se il tuo apprendimento è giocoso (ma non futile!) imparerai più facilmente e vedere i progressi reali innescherà un fantastico circolo virtuoso.

Allora, vediamo adesso come possiamo imparare e migliorare l’accento americano.

1. Ascoltare ed esporsi il più possibile all’accento americano 

Può sembrare ovvio ma il modo più semplice ed efficiente di capire e assorbire l’accento inglese americano è ascoltarlo. Puoi guardare un bel film o una serie in inglese americano, unendo l’utile al dilettevole. Anzi, se sei un appassionato di serie, dai un’occhiata alla nostra nuovissima MosaSeries: The Man With No Name, una serie audio super appassionante pensata appositamente per noi italiani, che lavora sulla comprensione orale e il listening.

quale-accento-inglese-scegliere-perche-scegliere-laccento-americano-mosalingua

Con queste risorse unisci l’utile al dilettevole e aiuti il tuo orecchio ad abituarsi ai suoni della nuova lingua, alla pronuncia e all’accento. Senza fare grandi sforzi il tuo accento inglese migliorerà e aumenterà anche a fiducia in te stesso, che ti porterà a parlare più spesso.

Un altro consiglio è provare gli audiobook o i podcast, un’attività che a noi piace particolarmente. Fai attenzione però, come dicevamo prima, a quale accento inglese è utilizzato.

2. Imparare la pronuncia corretta sin dall’inizio

È uno dei pericoli più frequenti: imparare parole e frasi in inglese senza fare attenzione alla loro corretta pronuncia. Il problema è che facendo così possono insediarsi delle cattive abitudini di pronuncia (ad esempio, pronunciare il “th” di the come la nostra “d”)… Perdere le cattive abitudine richiede tempo e fatica, quindi meglio non farle attecchire per niente, no? Per questo nella nostra app per imparare l’inglese sin dall’inizio hai la corretta pronuncia di ogni parola o frase, registrata da parlanti nativi (di accento americano). Uno degli esercizi dell’app è proprio ascoltare e ripetere la pronuncia di queste carte, un buon punto di partenza per fare proprio l’accento americano. E poi, la memorizzazione passa per la pronuncia, quindi le parole e le frasi devono essere memorizzate con la corretta pronuncia.

Questi consigli sono fondamentali per i principianti ma anche se hai un livello intermedio la tua pronuncia può essere migliorata. Ci vorrà un po’ di impegno ma ri-apprendere la pronuncia giusta è fattibile, basta praticare molto perché practice makes perfect.

3. Fare attenzione alle caratteristiche specifiche dell’accento americano

Ogni accento ha le sue specificità, il suo ritmo, la sua musicalità e una maniera particolare di pronunciare vocali e consonanti. Quindi è cosa buona dare la giusta attenzione ai suoni specifici dell’accento americano.

Troverai molto materiale su questo nel nostro canale Youtube e in particolare nella playlist sulla pronuncia inglese. Ci sono tanti esempi che ti faranno fare progressi step by step. Con queste risorse e associando esercizi di ripetizione e imitazione, il tuo accento migliorerà sensibilmente.

4. Praticare con degli americani

Of course! Per parlare come un americano, devi parlare con un americano! Quindi dovresti proprio trovare un corrispondente americano per fare conversazione, abituarti all’accento e cercare di imitarlo. È anche un modo fantastico di fare nuove amicizie e allargare i propri orizzonti.

5. Cercare di imitare l’accento inglese americano

All’inizio però non è facile lavorare sull’accento perché bisogna anche accettare di avere una pronuncia diversa (e di essere un po’ una persona diversa). Arrivare al livello di madrelingua e parlare come un nativo americano è l’obiettivo ultimo, non impossibile da raggiungere ma comunque richiede impegno e tempo.

L’idea è usare l’accento americano come modello a cui avvicinarsi, soprattutto per avere una pronuncia corretta. Anche in questo caso farla diventare un’attività divertente aiuta a motivarsi e a fare progressi. Ti consiglio allora di provare la tecnica dello shadowing, che prevede di prendere un attore o un’attrice americano che ti piace come modello di pronuncia cercando di imitarlo il più possibile. Ci piace così tanto lo shadowing che te lo spieghiamo meglio in questo video.

6. Seguire una formazione?

quale-accento-inglese-scegliere-perche-scegliere-laccento-americano-mosalinguaPer aiutarti a raggiungere una buona pronuncia inglese abbiamo creato la MasterClass Speak English with confidence. Una formazione che ti dà tantissime risorse, esercizi, video in 10 moduli e pensata esattamente per insegnarti l’accento americano grazie anche alle video-lezioni di Sean, esperto in riduzione dell’accento e pronuncia.

Se vuoi saperne di più, clicca direttamente qui: MasterClass Speak English With Confidence

 

 

 

7. Ascoltare accenti diversi

Poi, se hai tempo, ti consiglio anche di ascoltare quanti più accenti inglesi puoi. In questo modo il tuo orecchio sarà molto allenato e capirà senza troppa fatica anche nuovi suoni. E, non meno importante, questo esercizio ti aprirà tante nuove porte: il tuo sogno è andare in Kenya? Bene, allora ti sarà utile riconoscere l’accento keniota. Non è un modo fantastico di affacciarsi su una nuova cultura?

Però per quanto riguarda l’apprendimento e la pratica, il consiglio è concentrarsi su un solo accento inglese e se possibile sull’accento americano.

*Fonte: Wikipedia 2019
** Fonte: Wikipedia 2019