A quanto pare hai deciso di iniziare a imparare una nuova lingua… Scommetto che sei emozionato e non vedi l’ora di parlare. Ma aspetta un attimo: imparare una lingua da zero è un grosso progetto! Se non vuoi sentirti sopraffatto, devi avere una chiara idea di tutte le cose che ti servono per riuscirci. Oggi condividiamo la strategia di Luca, cofondatore di MosaLingua, che puoi usare per imparare una lingua di cui sai poco o nulla. Ti racconterò il processo step-by-step per partire con zero competenze e arrivare a un livello conversazionale in ogni lingua.

 

imparare una lingua da zero

10 step per imparare una lingua da zero

Luca ha imparato da solo tutte le lingue straniere che parla, quindi conosce le molte insidie e ostacoli lungo la strada verso la padronanza che uno studente autodidatta affronta. Imparare una lingua poi è un viaggio molto personale. Quindi potresti dover aggiustare alcuni di questi step  ma sono un buon punto di partenza.

  1. Fatti la domanda giusta dall’inizio

Il primissimo passo è avere chiaro perché vuoi imparare una particolare lingua. Ci sono milioni di buone risposte a questa domanda, ma è importante che individui la tua e scrivi i tuoi motivi principali perché quando incontrerai un ostacolo (e accadrà), ti ricorderanno il motivo per cui hai iniziato questo viaggio.

Come per tutti i progetti, devi avere degli obiettivi. Vuoi sopravvivere al tuo prossimo viaggio all’estero o vuoi arrivare a parlare fluentemente? Come dice Luca nel video su quanto ci vuole per imparare una lingua, la natura del tuo obiettivo può cambiare tutto, quindi questo è uno step preliminare importante.

2. Sii SMART

Un trucco efficiente è avere vari mini obiettivi che puoi controllare in breve tempo. Il “micro-goal” preferito di Luca quando inizia a imparare una lingua da zero è memorizzare le 300 parole più comuni  imparando 10 parole nuove al giorno.

È quello  che si chiama un obiettivo SMART: è Small (piccolo),  Measurable (misurabile), Achievable (raggiungibile), Relevant (importante) e Time-sensitive (legato al tempo).

3. Crea la tua cassetta degli attrezzi personalizzata

Ci sono tanti strumenti che possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi. Mettere insieme la tua cassetta degli attrezzi linguistici è un passo importante da fare con attenzione. Siamo tutti diversi, quindi studenti diversi sceglieranno strumenti diversi.

Il mio suggerimento è scegliere strumenti che siano:

  • efficienti (quindi sei sicuro di non sprecare il  tuo tempo limitato)
  • piacevoli per te (così ti diverti).

4. Impara il vocabolario

Dopo questi step preliminari ma fondamentali per apprendere le lingue andrai al cuore della questione: la memorizzazione di parole e frasi, i mattoni di ogni lingua.

Luca ha due consigli per questo step:

  1. inizia con piccole quantità del vocabolario più comune, quel 20% che ti serve nell’80% delle situazioni
  2. impara la pronuncia corretta sin dall’inizio per evitare di sviluppare cattive abitudini che poi sono difficili da rompere.

5. Prendi confidenza con la la lingua sin dall’inizio

La lingua che stai imparando all’inizio ti è del tutto ignota ma pian piano diventerà parte della tua vita, per mesi se non per anni. Quindi per imparare una lingua da zero nel modo migliore, è essenziale prenderci confidenza il prima possibile, ad esempio ascoltando audio tipo i podcast o guardando film e serie tv. Anche se non capisci molto, questa esposizione è importante per costruire la tua relazione con la lingua. Di solito sono contrario all’ascolto passivo ma in questi primi momenti può invece essere utile.

6. Crea una nuova abitudine

Non basarti solo sulla tua forza di volontà per studiare la lingua! Invece, costruisci un’abitudine obbligandoti a studiare la lingua ogni giorno per almeno 30 giorni di fila. Anche solo per 10 minuti. Ma non saltare mai un giorno, soprattutto all’inizio. Ecco un trucco pro: pianifica le tue sessioni alla stessa ora ogni giorno, meglio se al mattino, quando il cervello è riposato e fresco. E ferma questi appuntamenti nella tua agenda così sembra di più un impegno serio.

7. Esponiti spesso alla lingua

Ti servono migliaia e migliaia di ore di esposizione a una lingua se la vuoi padroneggiare. Nel suo libro Outliers Malcom Gladwell parla della famosa regola delle 10.000 ore: questo è quanto ci vuole per padroneggiare una competenza e diventare un esperto di un certo campo.

Ma ecco delle buone notizie: se non vuoi diventare un interprete, un insegnante di lingua o raggiungere un livello di pronuncia da nativo, ci vogliono molto meno di 10.000 ore per arrivare a un livello conversazionale di cui essere fiero. Detto questo, le parole magiche sono: ascolta, ascolta e ascolta un altro po’. Devi assicurarti di essere esposto alla lingua parlata per almeno 10 minuti tutti i giorni, ma all’inizio consiglio più 30 minuti, se vuoi fare progressi più velocemente.

8. Internet è il tuo miglior amico

Pianifica dei momenti durante il giorno in cui puoi davvero immergerti nella lingua:  internet è tuo amico
e sei fortunato ad averlo. Quindi usalo!

9. Non aspettare troppo prima di parlare

Luca ha dedicato un video a come scegliere il momento giusto per iniziare a parlare la lingua che impari. Anche se varia in base alla tua personalità, agli obiettivi e al tuo stile di apprendimento, Luca crede che non dovresti aspettare troppo.

Per una lingua abbastanza simile alla tua madrelingua, il consiglio è di iniziare ad avere le prime conversazioni di base entro i primi 3 mesi in cui apprendi la lingua. E ovviamente non parliamo di una conversazione e poi basta! Idealmente, dovresti inserire almeno una conversazione a settimana con un tutor o partner linguistico, ma se riesci a farne solo 2 al mese va bene uguale.

10. Divertiti!

E per finire, divertiti! Devi rivedere quello che impari con regolarità e fare più pratica possibile. E visto che la strada verso un livello conversazionale può essere lunga, introdurre delle attività divertenti è fondamentale per tenere alta la motivazione ed evitare che l’apprendimento diventi noioso e barboso. I film , le serie tv, i fumetti, i podcast… c’è così tanto materiale a disposizione per imparare che chiunque può trovare quello che  serve per godersi l’apprendimento della lingua.

Grazie a questi 10 step per imparare una lingua zero, oggi Luca ne parla 8! Ovviamente, sei libero di modificare ogni step per adeguarli ai tuoi obiettivi, bisogno o stile di apprendimento ma cerca di non saltarne nessuno se vuoi imparare una lingua da zero in un modo organizzato ed efficiente.

BONUS: le tappe per imparare una lingua da zero… in video!

Abbe, la nostra prof di inglese, torna sui punti fondamentali per imparare una lingua da zero nel video che trovi sul nostro canale YouTube. Il video è in inglese ma puoi attivare i sottotitoli. E puoi anche rallentarlo, se preferisci, cliccando sull’icona dell’ingranaggio in basso a destra.

 

E non dimenticarti di iscriverti al nostro canale YouTube per altri video-consigli