Quando si impara una nuova lingua, la pronuncia è importante. E questo vale anche per lo spagnolo, che a noi italiani sembra tanto simile… invece la pronuncia di varie parole spagnole ci può creare non pochi problemi.  Così nascono situazioni di incomprensione che rendono la comunicazione complicata. Ma niente paura, in questo articolo Mirari ci parla delle 10 parole spagnole pronunciate male con più frequenza e ovviamente ci insegna la pronuncia spagnola corretta con tante dritte per migliorarci.

parole spagnole

 

Le 10 parole spagnole pronunciate male: qual è la pronuncia corretta?

Quando si tratta di imparare le lingue, niente è impossibile. Però, non si può negare che ci sono delle parole che si incastrano in gola anche se proviamo seriamente a pronunciarle correttamente. Pronto ad allenare i tuoi muscoli?

Prima di svelarti la mia lista di 10 parole spagnole che le persone pronunciano spesso male, sappi che si basa sullo spagnolo europeo e non su quello latinoamericano, in cui alcuni di quest suoni non pongono problemi. Ho cercato di scegliere parole correnti, di uso quotidian, che probabilmente già conosci.

Per aiutarti a capire meglio la pronuncia sbagliata e quella corretta di queste parole spagnole, te le facciamo vedere in video. Ovviamente un video in spagnolo, ma puoi attivare i sottotitoli in italiano cliccando sull’ingranaggio in basso a destra. Puoi guardarlo qui sotto o sul nostro canale YouTube dove trovi anche tanti altri video per imparare lo spagnolo.

Iscriviti al nostro canale YouTube per scoprire tutti i nostri videoconsigli

Le 10 parole spagnole pronunciate male che trovi nel video

1. Naranja (arancia)

Un zumo de naranja, por favor” = Un succo d’arancia, per favore!

Se visiti la Spagna, avrai probabilmente bisogno di dire questa parola per ordinare la colazione in un bar. Molti stranieri di solito pronunciano la /j/ come una /k/ (/naranka/), ed è facile capire perché. Il suono /j/ è prodotto in bocca nello stesso punto della /k/, ma in questo caso devi lasciare circolare l’aria attraverso
la bocca mentre lo pronunci.

2. Ascensor (ascensore)

Vivi in una casa con un “ascensor”? La combinazione di /s/ e /c/ rende questa parola difficile. Ti svelo un segreto: molti nativi spagnoli la pronunciano male.  Il trucco è pronunciare la /c/ in una posizione simile a quella del suono /t/.

3. Decisión (decisione)

Tutti capiscono questa parola perché è simile in altre lingue, ad esempio l’italiano. La parte difficile è la stessa di prima: la combinazione dei suoni /c/ e /s/. Ma in questo caso sono in sillabe diverse. Molte persone dicono “desisión” o “decición” o anche “desición.” Ricorda che questa parole viene dal verbo “decidir” e sono sicura che lo troverai molto più facile da pronunciare!

4. Español (spagnolo)

Sono sicura che avrai detto questa parola prima! L’ho scelta perché molti stranieri hanno problemi a pronunciare la ñ, un suono peculiare dello spagnolo e di altre lingue come l’italiano e il francese. Molti studenti di spagnolo di solito lo sostituiscono con “ni” e dicono “espaniol” invece di “español.”
Un trucco è mettere tutta la lingua contro il palato e provare a pronunciare una “n.”

5. Raro (strano)

Questa parola è molto frequente in spagnolo. Si usa per dire che qualcosa è insolito in espressioni come “¡Qué raro!” (Che strano!). La cosa principale che la rende difficile sono i suoni /r/: la doppia /r/ e la /r/ singola. Come hai imparato nel video su come arrotare la R spagnola, è importante rilassare la lingua per questa consonante, farla vibrare contro il palato e metterla in una  posizione simile ai suoni /d/ o /t/.

6. Jorge

Questa parola è un nome proprio che ha equivalenti in tante lingue: George, Giorgio, Georges… Come puoi immaginare, la cosa che lo rende difficile è la  combinazione dei suoni /j/ e /g/, che sono pronunciati allo stesso modo. Molti stranieri espirano quando dicono questo suono e pronunciano qualcosa tipo “horhe” mentre altri non riescono a pronunciarlo per niente. La /j/ spagnola è più forte che in altre lingue e il suono viene dal profondo della gola.

7. Hijo (figlio)

Questa parola è importante perché indica un membro comune della famiglia. Non tutti gli stranieri hanno problemi a pronunciare la parola. Devi solo ricordare che la /h/ è del tutto muta in spagnolo e non la devi pronunciare, come in italiano. Abbiamo già parlato della /j/, quindi ricorda solo di non confonderla con i suoni /k/. “Hijo,” non “hiko.”

8. Luego (dopo)

Non sembra, ma è una parola per esperti. Se parli un po’ di spagnolo, sono sicura che avrai detto arrivederci a qualcuno con “¡Hasta luego!”. Per noi italiani è una parola abbastanza semplice. Tuttavia, in spagnolo quando il suono /g/ va tra vocali è più ”rilassato” di quando è all’inizio di una parola. È come se l’aria ti scappasse dalla gola. Si dice “hasta luego” e non “hasta lueko,” come molti stranieri dicono.

9. Rollo

Questa parola di slang spagnolo è usatissima tra i parlanti nativi. Significa tante cose ma è usata soprattutto per parlare di qualcosa di noioso o quando si crede che qualcuno stia mentendo. “¡Qué rollo!” (Che noia!) o “Nos soltó el rollo de siempre” (Ci ha fatto il solito discorsetto).

Contiene il suono /ll/ e il nostro amato suono /r/. Attenzione: ricorda che non devi pronunciare una /i/ invece di /ll/. Non si dice “roio” ma “rollo.” Per farlo, metti il retro della lingua proprio davanti alla gola e blocca l’aria.

10. Refrigerador (frigorifero)

Ho lasciato per ultima quella più difficile tra le nostre 10 parole spagnole che si pronunciano male perché contiene molti suoni di cui abbiamo parlato. Tre suoni /r/ e la /g/ che quando si combina con la /e/ e la /i/ si pronuncia come la /j/. Prova  a dirlo tre volte di fila: “Refrigerador, refrigerador, refrigerador.” Anche per me
è difficile…

Per oggi abbiamo finito le parole spagnole ma puoi approfondire con la nostra guida alla pronuncia spagnola. Ci trovi tanti consigli e trucchi per migliorare la tua pronuncia!

pronuncia spagnolo parole spagnole